Aspes S.p.A.

Cremazione salme

Una salma può essere cremata se:

  • esiste una disposizione testamentaria del defunto
  • il defunto era iscritto ad una associazione per la cremazione
  • il coniuge, o in mancanza i parenti più prossimi, lo richiede espressamente sottoscrivendo un atto sostitutivo di notorietà.

Al momento della morte deve essere chiesta l'autorizzazione all'ufficio di Stato Civile.
La cremazione è un servizio a carico del cittadino richiedente, pertanto l'impianto di cremazione potrà essere scelto dai familiari del defunto eventualmente consultando per informazioni l'Ufficio di Polizia Mortuaria.
Il servizio di trasporto all'impianto di cremazione viene svolto dalle Ditte di Onoranze funebri private, perciò, il cittadino deve rivolgersi ad una ditta di sua fiducia, per concordare il trasporto.
Per tumulare le ceneri si può chiedere in concessione un cinerario.
Le ceneri possono anche essere tumulate in un loculo, oppure in una tomba di famiglia già dati in concessione. 

Requisiti

La domanda di cremazione deve essere presentata dal coniuge del defunto. In mancanza del coniuge la richiesta può essere fatta dal parente più prossimo, individuato secondo gli art. 74 e seguenti del codice civile e, nel caso di concorrenza di più parenti nello stesso grado, da tutti gli stessi.

Documenti da presentare

Documento di identità valido
Tesserino codice fiscale.

Costo

La cremazione e il trasporto fino alla sede del forno crematorio e ritorno sono a carico dei familiari del defunto. Tali spese possono variare a seconda dell'impianto di cremazione.


Aspes s.p.a. - Via Mameli, 15 - 61121 Pesaro (ITALY) - Telefono: 0721/372411 - Fax 0721/639194 - Email: segreteria@aspes.it
C.F./P.IVA/Reg. Imp. PU 01423690419 - Cap. Soc. € 58.035.504 i.v.